CARTOLINA DA …SSANDRA

Cinque lunghi e faticosi anni sono passati da quando per la prima volta ho messo piede in questa scuola, non avrei mai pensato che in così poco tempo potessero accadere tutte queste cose. In questa scuola ho avuto modo di trovare me stessa, la persona che voglio essere, perdermi e ritrovarmi ancora ancora e ancora. A 14 anni, dicono tutti, non sei in grado di decidere quello che vuoi fare da grande e si rischia spesso di fare una scelta sbagliata, ma io continuo, dopo cinque anni di gioie e sofferenze, ad essere felice di questa scelta a quanto pare sbagliata. Il liceo classico, e soprattutto il Liceo Classico “Dante Alighieri” non è una scuola perfetta, ma è la mia scuola, dove posso esprimere me stessa e passare il tempo con le persone che più mi fanno stare bene. 

Ho vissuto esperienze di ogni genere, mi sono messa sempre in gioco anche se questo comportava tanto stress e impegno, ma queste sono le esperienze che mi hanno reso la persona che sono, con i miei valori e con le mie debolezze. Ma tutto questo non l’ho fatto da sola, ho sempre avuto l’appoggio dei miei amici e dei professori che, anche conoscendomi da poco tempo, sono sempre stati in grado di indirizzarmi sulla diritta via. 

Il 6 Maggio si è svolta, per fortuna o per sfortuna,  la mia ultima Notte Bianca (ops volevo dire Nazionale) e durante le varie esibizioni, tra un’arrabbiatura e l’altre, mi sono fermata e ho guardato e ascoltato tutti quei ragazzi che si esibivano pieni di coraggio e di voglia di fare e ricordavo me alle prime armi al loro posto.

Dire che questa scuola mi mancherà è un eufemismo, mi mancherà tutto di lei, i miei compagni, i professori e anche la famosa statua di Augusto. Mi mancherà parlare dei professori con gli altri compagni, parlare dei compagni con i professori (e, aggiungerei, dei professori con i professori) e organizzare tutte le cose possibili e immaginabili all’interno della scuola. 

Voglio ringraziare tutti, dal primo all’ultimo,  ma soprattutto chi, come i ragazzi del giornalino e del comitato organizzativo della Notte Nazionale, mi sono stati a fianco e hanno sopportato me, la prof Catonio e tutte le idee malsane che ci venivano in mente.

Un grazie speciale va anche alla mia classe che dopo cinque anni insieme sa tutto di me e che sento ormai vicina come una famiglia.

Grazie a tutti, mille volte grazie, non dimenticherò mai nessuno di voi e mi mancherete sempre e per sempre.

La vostra… 

Ssandra  ❤                           

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...