IL FINALE DI UNA STORIA CHE SI RIPETERA’

Di Lorenzo Sciscione

Quest’anno è volato… e sono davvero contento per come l’ho trascorso: ho fatto nuove amicizie, con quarti, quinti, primi, secondi e terzi, tutto ciò grazie al mio essere estroverso cosa di cui sono fiero.

Vi racconto il mio primo giorno di scuola… beh è stata una passeggiata! Mentre io salutavo alcune amicizie passate e ne facevo altre, i miei amici erano tutti basiti dalla mia scioltezza nell’andare nei corridoi della scuola: mi sono presentato ai professori come quello che sono, quello che fa battute, scherza, tira su il morale alle persone, perché presentarmi come una persona finta, una persona seria, non mi piace; non voglio che gli altri credano che io diverso da ciò che sono.

La mia classe è fantastica in tutto, ed è sicuramente meglio di quella dell’anno passato: si ride, si scherza tutti quanti assieme e si litiga veramente poco, una cosa molto positiva.

Anche i professori niente male, ci aiutano sempre in qualunque momento  e le migliori insegnanti sono quelle di Latino, Matematica, Italiano e Greco.

Questa scuola mi piace molto, sia per la gente che la frequenta sia perché ho scoperto una mia passione, scrivere articoli di giornale e questo grazie alla professoressa Rossi, che ha creato “Ancora il Classico Giornale”, un corso divertente, pieno di allegria dove un gruppetto di 20 ragazzi scrive articoli su articoli insieme all’aiuto di Angela Iantosca, una ragazza piena di armonia che la trasmette anche a noi. Io tratto di sport e ho scritto già due interviste a due cestisti del Latina Basket, Andrea Pastore e Matteo Di Prospero, e una intervista ad Angela.

Al mio fianco, oltre ad Angela, ci sono state anche altre persone nell’“Ancora il Classico Giornale” tra cui Pippo Vaccaro: per me è un filosofo che ‘butta fuori’ dalla sua bocca frasi strabilianti; poi Marco Montali, un ragazzo simpaticissimo e anche ilaria Gardosi, una ragazza che è disponibile per tutti.

Siamo quasi alla fine di questo anno ed è stato veramente divertente stare in questa scuola: quando l’avevo scelta, i miei vecchi professori mi avevano consigliato di optare per l’Istituto Tecnico “Galileo Galilei”… tornassi indietro risceglierei il Classico: per il momento una scuola impegnativa, ma non troppo (ma in fondo sono ancora al Ginnasio!). Non vedo l’ora che arrivi il prossimo anno, anche se mi dispiace lasciare molti miei amici di terzo che quest’anno hanno la maturità e speriamo che ci rincontreremo presto, amici miei! Sta finendo anche “Ancora il Classico Giornale” e che noia non voglio avere le giornate vuote senza un pensiero su cosa scrivere, su chi intervistare: saranno pomeriggi veramente vuoti… l’umore cambia pensando che arriva l’estate, migliora sicuramente, però rimane sempre un pochino di maliconia…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...