SIX ANNI ’80

di Rebecca Carducci

Eccomi con un’altra edizione della rubrica sulla musica. Stavolta formerò una playlist di sei canzoni di quelle che hanno fatto la storia dei (miei) tanto amati anni ’80.

La prima è Thriller di Michael Jackson, come potevo non metterla?

La canzone è stata scritta nel 1983 di genere dance e funk e all’inizio doveva intitolarsi Give Me Starlight poiché l’album da dove è tratta doveva chiamarsi Starlight, ma l’idea fu scartata e fu deciso di chiamare entrambi Thriller. Inoltre, questo suo album è ritenuto il più venduto nella storia della musica.

https://www.youtube.com/watch?v=sOnqjkJTMaA

Come seconda canzone ho scelto With or Without You degli U2.

Scritta nel 1987, è una “ballata rock anticonvenzionale e struggente”, inoltre Bono afferma che il suo modo di cantare ed il ritmo dal basso mettono With or Without You al di fuori degli schemi delle ballate pop degli anni ottanta. Questo singolo ebbe un immenso successo ed ancora oggi (insieme a One) rappresenta una delle canzoni più conosciute della band.

https://www.youtube.com/watch?v=XmSdTa9kaiQ

La terza canzone è Dancing in The Dark di Bruce Springsteen.

Questa canzone è stata scritta nel 1984 e prende parte dell’album Born In The U.S.A. Nel video della canzone prende parte l’allora ventenne Courteney Bass Cox, attrice conosciuta per il suo ruolo di Monica Geller nella sitcom Friends.

https://www.youtube.com/watch?v=129kuDCQtHs link per il video della canzone

https://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjs2Mf00dzYAhXMKewKHZjLCbwQjRwIBw&url=https%3A%2F%2Fthenetworthportal.com%2Fceleb-net-worth%2Factress%2Fcourteney-cox-net-worth-career-assets-biography%2F&psig=AOvVaw2BxXuQZd6IJ3l6hrF85snv&ust=1516197478136726 link da mettere sul nome Courteney Bass Cox

Come quarta canzone vi propongo Start Me Up dei Rolling Stones.

Scritta nel 1981, è stata registrata quattro volte per ben quattro diversi album (nel 1975 per Black and Blue, nel 1977 per Some Girls e nel 1979 per Emotional Rescue) ma alla fine fu ri-registrata ed inserita nell’album Tattoo You dello stesso anno. Inoltre fu la prima volta nella storia che un brano dei Rolling Stones venne usato per una campagna pubblicitaria, infatti la Microsoft la usò nel ’95.

https://www.youtube.com/watch?v=SGyOaCXr8Lw

La quinta canzone è Every Breath You Take dei The Police.

È stata scritta nel 1983 e il testo è stato molto influenzato dal divorzio che Sting stava affrontando, infatti parlandone disse “mi svegliai in piena notte con quella frase in testa, mi misi al piano e in mezz’ora la scrissi. La musica in sé è generica, come se ne sentono centinaia di altre, ma il testo è interessante. Suona come una confortante canzone d’amore. Al tempo non avevo compreso quanto fosse sinistra. Probabilmente stavo pensando al Grande Fratello, sorveglianza e controllo”, poi aggiunse “è una canzone cupa che parla di controllo, gelosia, sorveglianza, ma c’è chi crede che sia un brano romantico e vorrebbe usarla al proprio matrimonio”.

https://www.youtube.com/watch?v=OMOGaugKpzs

La sesta ed ultima canzone è Should I Stay or Should I Go? dei The Clash.

La canzone è stata scritta nel 1981 e pubblicata nel 1982, e divenne l’unica canzone del gruppo a raggiungere il numero uno nelle classifiche, dieci anni dopo la prima pubblicazione. I cori in spagnolo presenti nella canzone furono proposti da Joe Strummer “di impulso dissi: “Dobbiamo fare le voci di supporto in spagnolo”. Avevamo bisogno di un traduttore, così Eddie Garcia, l’addetto alle registrazioni, chiamò sua madre a Brooklyn Heights, le lesse il testo al telefono, e lei lo tradusse. Ma Eddie e sua madre sono dell’Ecuador, così è spagnolo ecuadoriano quello che io e Joe Ely cantiamo nelle voci di supporto”. Inoltre Should I Stay or Should I Go? è stato oggetto di cover da parte di diversi artisti, tra cui Mick Jones, che usò traccia della canzone semplificata per la canzone The Globe del suo gruppo Big Audio Dynamite.

https://www.youtube.com/watch?v=BN1WwnEDWAM

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...