DI PIETRA E DI VETRO

di Kim Centeno Galante

 

Fingi benevolenza

e liberi con spavalderia

da qualsiasi impedimento

la tua gola che arde

 Ti sento urlare

Ottengo beatitudine

nell’immensità del silenzio

profondo e dinamico

che i nostri cuori vociferano

Vorrei saper parlare

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...