La Yoshimoto e la leggerezza di libri pesanti.

di Francesca Ludovici

Caro lettore, non so se hai mai provato ad avvicinarti alla letteratura giapponese. Magari in libreria sei passato mille volte accanto a quei volumi dai nomi strani, hai ammirato le loro variopinte copertine, hai sognato di un mondo che esiste più nella mente degli occidentali che nella realtà. So solo che ci sono due modi per entrare in contatto con questo universo culturale tanto diverso dal nostro: per forza di volontà o per caso. Per me è stato il secondo. Un giorno, facendo scorrere placidamente il dito sulla bacheca di Facebook, mi sono imbattuta nella recensione di un libro a me totalmente sconosciuto, “Il coperchio del mare” di Banana Yoshimoto. E, in un impeto di follia, ho deciso di comprarlo.

Non so cosa significhi studiare la cultura di un paese. Ci sarebbe troppo da dire, anche perché le tradizioni e gli usi rimandano inevitabilmente a quel passato di secoli di storia che ha le sue cause sempre prima di sé. Il rischio è di andare all’indietro all’infinito, senza poter trarre conclusioni, o al contrario di arrendersi per l’inesauribile vastità di informazioni. Banana Yoshimoto, al contrario, non parla di un prima, ma rimane con i piedi ben saldi nel presente. È questa la “morale” che la neolaureata Mari vuole comunicare alla sua giovanissima amica Hajime, devastata dalla recente scomparsa della nonna: guardare al passato e rifugiarci nelle lacrime non risolverà la situazione, né ci porterà consolazione. Sì, c’è nostalgia nelle parole delle due ragazze, nelle descrizioni di un Giappone ancora non corrotto dall’avidità di guadagno, di una mitica età dell’oro in cui tutto sembrava andare bene. Ma ci sono anche tanti progetti per il futuro, molti sogni ma soprattutto azioni concrete che ci dimostrano che rialzarci è possibile.

il-coperchio-del-mare

Il lettore cresce lentamente insieme alle protagoniste, ma allo stesso tempo scopre gradualmente il magico mondo che vive nelle loro parole e nelle loro azioni. Ricordi, paesaggi, cibi tradizionali, usi e costumi di un paesino sperduto, il racconto di una vecchia che decide di dedicare la sua vita nel vendere granite: la Yoshimoto invade sapientemente il lettore-viaggiatore di immagini che poco a poco delineano una cultura antica, che ha un forte bisogno di essere preservata. Ottima la scelta degli editori stranieri di allegare un glossario al testo, lasciando i termini più significativi della tradizione giapponese nella lingua originale e consentendo allo straniero di immergersi anche linguisticamente nell’atmosfera evocata.

Unica pecca, lo stile. O meglio, la resa in italiano del testo giapponese, troppo spesso non armoniosa e con alcune sviste dal punto di vista grammaticale. Per il resto, questo libro è un piccolo capolavoro. È raro che un testo così breve e soprattutto che tratta di un argomento all’apparenza così leggero (il racconto di un’estate che due amiche trascorrono insieme) possa descrivere emozioni tanto profonde come quelle provate da Mari e Hajime. Sconsiglierei questo libro a chiunque cercasse una storia leggera, con uno scopo di solo intrattenimento. Esso infatti insegna, ma non lo fa con il tono sentenzioso di chi vuole impartire una morale. Lo fa invece narrando la vita di due ragazze normali, in un contesto nel quale probabilmente ognuno di noi può trovarsi ogni giorno. Eppure, semplicemente dimostrandoci con il loro esempio quanto sia necessario andare avanti, Mari e Hajime diventano la prova che superare il dolore è possibile, e che sulle ceneri del passato possiamo costruire il nostro futuro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...