La figura del giornalista

di Andrea Mellacina e Giulia Salvatore

Giornalisti

Alla luce dei fatti accaduti a Parigi, noi della redazione de “Il Classico Giornale” abbiamo deciso di porre delle domande ai nostri giovani colleghi, e giornalisti. Abbiamo chiesto di riflettere sulla figura delicata del giornalista. Le risposte sono state varie ma non molto discordanti fra loro, quasi tutti gli intervistati si sono lasciati trascinare dalla retorica, attribuendo al giornalista il compito di dover indagare e ricercare la verità ad ogni costo. Hanno soprattutto riflettuto che in una società così frenetica dove gli avvenimenti si succedono tanto rapidamente la figura del giornalista assume un’importanza ancora più vitale per permettere alle persone di stare al passo coi tempi. Giornalista che deve essere coraggioso e baluardo della libertà e della verità. Essendo anche noi, autori dell’articolo, piccoli giornalisti abbiamo deciso di porci le stesse domande. In parte coincidono con quelle degli altri intervistati , ma abbiamo riflettuto su altre sfaccettature del ruolo del giornalista. Il giornalista e il giornalismo in generale sono un enorme strumento di potere, capace di poter incidere sull’opinione pubblica. Quindi non è necessariamente dicendo la verità che si è giornalisti, lo si può essere anche dicendo cose false anche se a quel punto non si è più un ‘’buon’’ giornalista, venendo meno l’etica professionale. Inoltre la situazione di Charlie Hebdo è un caso difficile e particolare, chiudiamo quindi con una domanda rivolta a voi: è giusto pagare con la vita la propria libertà? Fin dove può giungere l’ideale giornalistico?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...