Tanti regali e pochi valori. Ecco ciò che è rimasto del Natale

di Erika Pedoto, Benedetta de Pasquale, Chiara Falsetti

345

Si avvicina il Natale e le strade affollate assomigliano a fiumi in piena, in cui vagano il più delle volte senza una meta precisa, acquirenti alla ricerca delle migliori occasioni. I regali da fare ad amici e parenti, sono una priorità per la stragrande maggioranza delle persone; priorità che pone in secondo piano gli affetti e le tradizioni.

Da qualche anno a questa parte, infatti, le persone si sono dedicate, nel periodo immediatamente precedente le festività natalizie, più ai regali da fare ai loro cari che al tempo da passare con loro. Che fine ha fatto lo spirito natalizio? Quello delle fredde serate invernali passate davanti al caminetto nell’intimità familiare? Cosa è rimasto del giorno in cui si ricorda la nascita di Gesù? Tutto ciò che ne è rimasto sono le grandi mangiate e l’apertura dei regali. Poi per quelli più coscienziosi c’è la messa della domenica mattina, e le opere caritatevoli compiute sotto la spinta dei sensi di colpa. Per non parlare poi di coloro che dopo aver atteso con ansia la mattina di Natale, si sentono appagati per il solo motivo di aver reso felice qualche bambino con i soliti regali futili. I soliti peluche e video games che nel giro di pochi giorni avranno già preso la strada per il dimenticatoio dei bimbi, nonché per i magazzini della casa.

Il periodo natalizio dovrebbe essere un momento da trascorrere in serenità, all’insegna dell’amore e della condivisione, mentre ora assomiglia più ad una grande corsa, in cui vince chi riesce ad accaparrarsi i regali migliori e meno costosi. Così alle feste di Natale si arriva stressati e stanchi. Perché dunque non tentare di uscire dalla monotonia della routine pre-natalizia, lasciandosi pervadere dallo spirito insito del Natale: l’amore verso gli altri, senza pregiudizi né barriere culturali o religiose che siano. Ora quindi spegniamo il computer e accantoniamo la lunga lista dei regali da comprare e dei negozi da perlustrare e dedichiamoci ai nostri cari, perché anche questo Natale passerà ed i regali fatti saranno dimenticati, ma il ricordo dei momenti passati con le persone che amiamo no, quello resterà per sempre dentro di noi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...