LATINA SUL RING

di Massimiliano De Pasquale

I pugili latinensi Marchetto e Capoccia stupiscono sul ring dei campionati nazionali Youth in Umbria.

Angelo Marchetto e Massimiliano Capoccia non sono dovuti andare poi tanto lontano dalla loro palestra, in via Aspromonte a Latina, per affermarsi e trovare soddisfazioni nella loro passione sportiva. Con fasce e guantoni nel borsone, fidati tecnici a seguito, tanta determinazione e voglia di stupire, i due ragazzi sono partiti alla volta di Trevi per disputare, dal 21 al 23 novembre, i campionati nazionali Youth. La competizione ha visto 78 atleti provenienti da tutta Italia sfidarsi sul ring divisi nelle varie categorie di peso che vanno dai 46 kg ai 91+. Rispettivamente nei 56 kg e 60 kg, Capoccia e Marchetto hanno portato fino in semifinale i colori della Asd Boxe Latina dove hanno perso il loro match. Mentre la sconfitta di Massimiliano ad opera del campano Raffaele Di Serio è apparsa piuttosto netta, il verdetto del match che ha visto Angelo soccombere al lombardo Andrea Sito è apparso quantomeno dubbio. Nonostante ciò, con grande classe ed eleganza, la società ha accettato la contestabile decisione dei giudici senza nessuna recriminazione. In conclusione, la trasferta umbra ha confermato la bontà di un lavoro svolto ogni giorno da questi eccezionali ragazzi e dai loro preparatissimi tecnici. Un risultato, questo, frutto del sacrificio e dell’applicazione ma anche della passione per uno sport che appare crudo, violento e incomprensibilmente gratuito , ma che in realtà nasconde una grande quantità di valori, come il rispetto e l’umiltà, che gli altri sport non hanno e di cui anche la società moderna necessita intensamente.

da sinistra Angelo Marchetto e Massimiliano Capoccia
da sinistra Angelo Marchetto e Massimiliano Capoccia

INTERVISTA IN ESCLUSIVA A ROCCO PREZIOSO

Come detto, sia Angelo che Massimiliano salgono sul ring e danno ogni giorno l’anima in allenamento per difendere i colori della loro società. L’ASD Boxe Latina rappresenta in questo momento l’eccellenza provinciale nel pugilato ottenendo risultati molto positivi anche grazie alla solidità raggiunta in quasi sessant’anni di storia. Curiosando nella palestra appena ristrutturata , abbiamo incontrato uno degli storici maestri della Boxe Latina che, tra gli altri, segue quotidianamente Capoccia e Marchetto: Rocco Prezioso.

Rocco ci ha gentilmente concesso un’intervista.

Ciao Rocco, grazie di averci concesso quest’intervista. L’ASD Boxe Latina si impone a livello nazionale a suon di ottimi risultati. Ci sono altri ragazzi in rampa di lancio che sono in procinto di seguire il loro percorso?

Quest’anno abbiamo ottenuto dei buonissimi risultati con Marchetto e Capoccia che sono prima diventati campioni laziali e hanno, poi, ottenuto la medaglia di bronzo ai campionati italiani. L’anno si è chiuso, quindi, nel modo migliore. Il prossimo anno punteremo al titolo italiano con Marchetto mentre abbiamo due ragazzi nella categoria Schoolboys, Spinelli e D’Antoni, che proveranno a imporsi prima nel campionato regionale e poi in quello nazionale.

Torniamo a Capoccia e Marchetto. Tu che li vivi tutti i giorni sia come atleti sia come ragazzi, cosa pensi di loro a livello umano?

Marchetto e Capoccia secondo me sono due grandi persone perché ragazzi che si dedicano quotidianamente al pugilato, a volte anche con due sedute giornaliere di allenamento: vuol dire tanto. Non si trovano in circolazione tanti ragazzi con questa voglia di mettere il proprio fisico alla prova, poiché il pugilato è uno sport molto duro e salire sul ring è sinonimo di grandissimo coraggio. Infatti, non tutti possono praticare il pugilato a questo livello e, come loro maestro, penso che siano due ragazzi fantastici.

Secondo te, a cosa si deve il successo crescente di questa storica società?

Innanzitutto, bisogna dire che, negli ultimi anni, il successo della boxe latina è stato spaventoso ma questa società è comunque nata nel 1956 e tra un po’ festeggerà i sessant’anni di storia. Negli ultimi tre anni c’è stato un ricambio generazionale. Il presidente resta Francesco Prezioso, in quanto la sua storia nel pugilato pontino la ricordano tutti, dal titolo italiano all’argento agli europei, ma sono subentrati anche nuovi e preparati maestri. Di conseguenza, il successo è dovuto a tutto il team, ai maestri, alle segretarie, al presidente, al direttore sportivo, a tutti i componenti dello staff che si impegnano giornalmente a far crescere questo movimento che recentemente è cresciuto tantissimo anche grazie a varie manifestazioni come “Sport Estate” o “Sport in Vetrina”. Inoltre penso che le persone, quando vengono in palestra, trovano sempre un clima familiare e adatto a tutti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...