Jacques Henri Lartigue: il sogno della felicità

di Ilaria Di Marco.

 

Henri Lartigue aveva due diari, uno scritto e uno fotografico, e fin dall’età di 7 anni annotò su entrambi ogni evento della sua vita, nel tentativo di bloccare e ricordare gli attimi felici, opporsi al loro continuo scorrere.

 Fin da bambino, sento di avere una specie di malattia: tutte le cose che mi stupiscono si dissolvono senza che io riesca a conservarle abbastanza.

Nato in una facoltosa famiglia francese, trascorre un’infanzia tranquilla da bambino curioso e spensierato e tale apparentemente rimarrà per tutta la sua lunga vita: lusso, tecnologia e bellissime donne sono il tema centrale delle sue foto che gli hanno valso il nome di “fotografo della felicità”.

Una felicità, tuttavia, che più che essere reale è ardentemente ricercata cancellando a posteriori le foto e le pagine che si riferivano a dei momenti tristi, fino a ricreare un’autobiografia ideale. Non mancarono infatti nella sua vita momenti difficili, come l’epidemia di spagnola, la morte della sua seconda figlia o i diversi divorzi, ma tutto è omesso nelle sue raccolte fotografiche nel tentativo di ricomporre un’esistenza perfetta e imperturbabile. Il risultato è uno sguardo malinconico sulla realtà, un dolce ricordo di un momento perso, di un’epoca passata con la velocità di un’auto o con l’alzarsi in volo di un aereo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...