Il fascino toscano tra Siena, Pienza e San Gimignano

20140127-200840.jpg

di Claudia Sanchioni e Luca Biancone.

Siamo ormai quasi a metà dell’anno scolatico, e già da novembre la scuola ha iniziato ad attivare un programma sostanzioso di visite e viaggi proposti a noi studenti, soprattutto del liceo. Per quanto riguarda le seconde liceo, il viaggio in questione ha avuto come meta Urbino e dintorni, per le terze invece la meta del viaggio è stata Venezia, mentre noi, frequentanti la classa prima, abbiamo avuto la possibilità di visitare e scoprire la bellezza e il fascino toscano di alcuni centri come Siena, San Gimignano, Pienza e dintorni. I luoghi in questione hanno suscitato in noi impressioni e sensazioni particolari, motivo per il quale cercheremo di portarvici ,anche solo un secondo, se permetterete alla vostra fantasia di viaggiare con noi.
Il viaggio inizia a Pienza con la visita del centro storico e una passeggiate per viuzze di questo tipico paesino medievale, che sembra riportarci indietro di alcuni secoli fino quasi a respirare il clima di quell’epoca, reso ancor più credibile dalla perfetta conservazione di questa cittadina. Tali caratteristiche sono peculiari di questi centri, che sono fondamentali per il nostro patrimonio artistico, e difatti le ritroviamo poi anche in numerose altre città visitate durante il nostro percorso: un perfetto esempio è San Gimignano, che visitiamo il giorno seguente. Appena entrati in questo piccolo paesino di circa 8000 abitanti, siamo quasi trasportati in un’altra dimensione, sentendoci un po’ come dei pellegrini che entrano in questo mondo incantato che si sviluppa tutto all’interno di piccole vie caratterizzate da torri altissime, e che è contenuto dalla campagna toscana che ne fa da cornice. Ecco che iniziamo la visita, con la piazza principale, il palazzo comunale, il duomo e ogni passo è sempre più un continuo avvicinarsi alla cultura e allo stile di vita dell’epoca, che non si può comprendere solo sui libri di scuola. È qui che appunto tutto quello che abbiamo appreso da libri, spiegazioni e immaginari comuni diventa reale e percettibile. Ciò rimarrà valido per tutti i centri visitati, nei quali ci verranno regalate di volta in volta emozioni, sensazioni e impressioni diverse, che sicuramente ci porteremo dietro. Si arriva dunque alla visita della bellissima città di Siena, perfetta conclusione di un viaggio che ha sicuramente sorpreso e superato le aspettative di tutti. Difatti Siena, con la sua piazza del Campo, con il suo duomo e le sue vie, riesce a darti quella magia che unisce l’antico con il moderno, mantenendo viva quella memoria di un passato che caratterizza tutt’oggi quei posti, grazie a un forte legame tra cultura e arte, dove giovani, anziani e persone di tutte le età si sentono parte integrante della città.
In conclusione quindi consigliamo a tutti quest’esperienza, non perché sia una frase di circostanza, ma perché, secondo la nostra opinione, dà ai suoi visitatori la possibilità di vivere a pieno qualcosa di inspiegabile e difficile da vivere nel nostro quotidiano.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...