Buongiorno papà

il

di Bianca Lombardozzi, Giulia Mambrini e Maria Neve Incollingo

bella

 

E se una mattina vi svegliaste con il suono del campanello e scopriste di avere una figlia? Edoardo Leo ha trovato la risposta a questa domanda girando un film ironico e divertente con Raul Bova nei panni di Andrea, un adolescente un po’ “cresciuto” che alla “tenera” età di trent’anni si tinge i capelli con il mascara.
Mantenuto da una brillante carriera, bello e sfasato, divide l’appartamento con Paolo (Edoardo Leo), un pagliaccio mancato, e il letto con una donna diversa ogni sera.
Ma da quel giorno la musica cambia: Layla, una diciassettenne disagiata, lo spinge ad imboccare la via della responsabilità,tortuosa eppur gratificante.
E’ la figlia di una sua vecchia fiamma,deceduta qualche mese prima, che ora insieme al nonno (Marco Giallini) decide di conoscere suo padre e da questo strano incontro,superate numerose incomprensioni, nasce una famiglia caratterizzata dalla diversità. Andando a scuola, un importante punto di riferimento per la ragazza diventa la sua insegnante di educazione fisica (Nicole Grimaudo) che l’aiuta nel difficile rapporto con il padre, legando molto con entrambi. Il regista dipinge con il pennello della comicità l’immaturità di un adulto che non ha mai avuto responsabilità, e che si è sempre comportato come un ragazzino. Spesso un figlio aiuta a crescere o, come suggerisce il titolo stesso, a svegliarsi insegnandoci a capire, a vedere e ad amare.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...