Cent’anni di solitudine

phpThumb_generated_thumbnailjpg

di Matteo Guiglia. Basta un secolo per capire se si è rimasti da soli?

La famiglia Buendìa è la protagonista del romanzo, che con le sue vicende tiene vivo l’interesse del lettore. Gabriel Garcìa Màrquez con il suo stile immaginifico e surreale ci trasporta in una dimensione altra. “Cent’anni di solitudine” è il libro che non potete non leggere. Immaginate di trovarvi nella foresta colombiana, e per caso incontrate Màrquez, che vi dice di seguirlo. Be’, vi ritroverete a Macondo, suo universo letterario. E qui potreste incontrare Josè Arcadio e Ursula Iguaràn, e potreste entrare nella loro casa ed essere avvolti dal turbine di vicende che avviene al suo interno, oppure potreste rimanere fuori casa dei due coniugi e assistere a tutti gli avvenimenti che avvengono in questo fittizio paese colombiano. Tralasciando le vane aspettative, “Cent’anni di solitudine” è uno di quei libri che prima o poi vanno letti, presto o tardi, e che cambiano il modo di vedere le cose. A ciò contribuisce l’autore: fin dalle prime pagine sembra di leggere una favola, tanto lo stile è leggero e fantastico: insomma, chi potrebbe immaginare di essere circondato improvvisamente da profetiche farfalle gialle? Il romanzo, sebbene sia molto scorrevole, va letto con molta attenzione, a causa dei molteplici personaggi e degli eventi che si intrecciano l’uno con l’altro. Ogni personaggio sembra scomparire, ma in realtà resta, seppur non fisicamente, ma restano le sue azioni, o anche le sue profezie. “Cent’anni di solitudine” serve a questo: a farci capire che, oltre a ciò che facciamo da vivi, tutto resta dopo la morte, che le nostre azioni siano buone o malvagie.

Titolo: Cent’anni di solitudine

Autore: Gabriel Garcìa Màrquez

Casa editrice: Mondadori

Prezzo: 10 Euro

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...