Perché la Grecia no? Le gite dei V ginnasi

images (1)di Claudia SanchioniLa discussione tra i V ginnasi riguardo il viaggio d’istruzione.

Da molti anni a questa parte nel nostro liceo si è soliti, nel periodo immediatamente precedente alla chiusura della scuola, fare un viaggio d’istruzione. Le mete sono varie ma tutte molto interessanti: la Sicilia, la Grecia, la Francia, la Germania e molti altri Paesi nei quali si può mettere in pratica, verificare, ma soprattutto approfondire i vari argomenti studiati durante l’anno scolastico. Inoltre per noi studenti è anche un momento in cui ‘’si stacca la spina’’, un momento di riposo da un lungo anno sui libri in cui oltre a visitare nuovi luoghi, possiamo anche stare insieme ai nostri amici e divertirci.

Da molti anni nella nostra scuola in genere le mete per le  V ginnasio e per i I liceo sono già conosciute a marzo e generalmente sono sempre le stesse. Come da consuetudine, la meta prevista per i V sarebbe  la Grecia, mentre per i primi, solitamente, la Francia.

Si è tutti d’accordo nel dire che sono entrambi splendidi Paesi, molto diversi tra loro, e che hanno entrambi tante cose da raccontare,  nei quali si può  imparare molto altro, oltre agli argomenti affrontati a scuola durante l’anno.

Ma tutti sappiamo che da quando è entrata in vigore la riforma Gelmini nel 2010 il Liceo Classico, ma soprattutto i suoi programmi di studio, non sono stati più gli stessi. Cosa è cambiato? Con la riforma, tutti coloro che sono entrati nell’anno 2010/2011 hanno perso due materie molto importanti nel biennio: il diritto (materia eliminata anche al triennio), ma soprattutto, la storia dell’arte, materia fondamentale in un Liceo Classico.

Ma questo cosa c’entra con le nostre gite? La spiegazione è semplice. Dopo la riforma, molti insegnanti si sono lamentati riguardo le mete solite, ormai consolidate nel tempo: se i ragazzi al biennio non studiano più la storia dell’arte, perché andare in Grecia? È sicuramente una meta molto interessante e formativa, ma con l’eliminazione dello studio dell’arte forse sarebbero preferibili altre mete. Come si è già detto, i viaggi d’istruzione servono soprattutto ad approfondire gli argomenti studiati, ma se la storia dell’arte è stata eliminata, non si viene più a mettere in atto e a verificare gli argomenti studiati durante il IV e V ginnasio, nei quali era previsto uno studio dettagliato dell’arte greca. Purtroppo questa materia eliminata al biennio verrà reintrodotta solo all’inizio del terzo anno, nel quale si entra più a contatto con l’arte e la cultura classica grazie anche allo studio della filosofia.

Dato che i luoghi da visitare in questo bellissimo Paese sono generalmente tutti a carattere artistico, portarvi le V ginnasio in viaggio d’istruzione non ha più quel senso che aveva prima.

Ecco perché in questo ultimo periodo si sta parlando molto di questo argomento. La soluzione più  semplice  sarebbe senz’altro uno ‘’scambio’’ di mete tra quelle dei V e dei I licei (almeno per tutti gli studenti che sono entrati con la riforma Gelmini), così che i V ginnasi vadano in Provenza (oppure in Nord Italia) mentre i I licei in Grecia.

Entrambe sono mete più adatte a questi anni scolastici soprattutto in funzione degli argomenti affrontati durante l’anno e delle materie studiate.

Mentre per le I liceo la meta della Grecia è indiscussa, le proposte per le gite dei V ginnasi sono invece più varie. Le più accreditate rimangono comunque la Provenza (Francia del sud) o l’Italia del Nord. In entrambi i Paesi infatti ci sono molti luoghi interessanti che testimoniano la fine dell’Impero Romano d’Occidente e l’inizio dell’alto medioevo (entrambi argomenti che fanno parte del programma scolastico del secondo anno di liceo classico).

Pertanto quest’anno i viaggi d’istruzione per i V interesseranno molto probabilmente il Nord Italia con la visita delle grandi città nate e fiorite durante l’alto  medioevo come Venezia, Rimini e Ravenna, capitali della cultura medioevale.  La visita della Grecia è invece rimandata al primo liceo poiché permetterebbe agli studenti di vivere un’esperienza maggiormente consapevole dell’importanza e della bellezza di questo Paese unico.


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...